Secchezza orale

La secchezza orale è un disturbo causato dalla diminuzione della quantità di saliva presente all’interno della bocca e associato a numerose condizioni: farmaci, molti dei quali di uso comune, come le terapie per abbassare la pressione del sangue, quelle anti-allergia e quelle utilizzate per combattere la depressione, malattie e trattamenti anti-cancro. La diagnosi di questo disturbo si basa sulla misurazione della quantità di saliva e, quando possibile, sulle sue cause. Proporzionalmente alla gravità, la mancanza di saliva può determinare un aumento del numero di carie, infezioni, bruciore della bocca, difficoltà nel masticare e inghiottire il cibo, parlare ed anche portare protesi mobili. Il trattamento di questa condizione è volto a diminuire il fastidio avvertito dal paziente e a prevenire le possibili complicazioni, come l’aumento di carie.